Tiro a Segno Nazionale

Sezione di Loiano - 1889

 

Stella di Bronzo CONI

al merito sportivo

 

via Valsicura, 5 - 40050 Loiano (BO)

telefono e fax 051/654.47.94  cell. 3770854016

C.F. e P.I. 02677471209

 

e-mail => info@tsnloiano.it

 

 

 

 

L’emergenza COVID-19 e le conseguenti misure finalizzate al contenimento del contagio, impongono a tutti noi, per la sicurezza reciproca, la stretta osservanza di una serie di prescrizioni qui di seguito elencate, che riguardano tutte le aree del poligono, uffici, aree esterne e impianti di tiro.

 

- Chiunque accede al poligono deve compilare e consegnare il Modulo A oppure il Modulo B (disponibili in segreteria, ma che possono essere scaricati direttamente da questo sito) di autodichiarazione del presunto buono stato di salute e di esclusione dal contagio da Covid-19 e si provvederà al rilevamento della sua temperatura corporea. In qualsiasi circostanza è obbligatorio  rispettare rigorosamente le distanze interpersonali.

 

-  Chiunque accede al poligono deve arrivare sempre con mascherina e guanti in lattice indossati e con gel igienizzante in borsa. Gli eventuali accompagnatori dei tiratori minorenni, dovranno avere con se la medesima dotazione che dovrà essere indossata prima di accedere al poligono agli uffici, ed agli impianti di tiro. Altri eventuali accompagnatori non potranno accedere alla struttura ma dovranno rimanere fuori dal poligono.

Il tiratore durante l’attività, in luogo dei guanti in lattice potrà avvalersi di gel o di spray disinfettante e dovrà disinfettarsi in maniera frequente le mani.

I tiratori devono utilizzare cuffie di protezione proprie, nel caso ne fossero sprovvisti il poligono può fornire tappi monouso.

Al termine dell’attività, il tiratore dovrà lasciare la postazione pulita senza alcun rifiuto. Non sarà consentito ai tiratori il recupero dei propri bossoli sparati eventualmente caduti sul terreno.

 

- Chiunque accede al poligono tiratori/dirigenti sezionali/accompagnatori/tecnici etc., non deve abbandonare i guanti in lattice e la mascherina nelle aree esterne, negli spazi sociali negli uffici e neppure negli impianti di tiro e deve trattenere con se e non cedere ad altri eventuali fazzoletti, stracci/pezze e quant’altro necessario alla pulizia e manutenzione delle armi e delle attrezzature sportive e qualsiasi altro effetto personale.

 

- Chiunque frequenti il poligono dovrà mantenere la distanza di sicurezza all’interno dello stesso e seguire i percorsi segnalati in terra per accedere agli uffici, agli impianti ed alle aree esterne utilizzando gli appositi accessi; dovranno essere sempre mantenute le distanze di sicurezza al momento di lasciare il poligono seguendo i percorsi dedicati e le apposite uscite.

 

- È vietato creare all’interno di qualsiasi area del poligono assembramenti di persone. Potranno circolare senza il rispetto della distanza di sicurezza solo i tiratori minorenni  rispetto al famigliare che li accompagna.

 

-  Tutti dovranno disinfettarsi frequentemente le mani con apposito gel igienizzante.

 

-  L’accesso agli uffici è concesso ai soli tesserati e iscritti d’obbligo e deve avvenire sempre singolarmente.

 

-  La permanenza negli uffici deve essere la più limitata possibile nel tempo.

  

                                                                                     

SI RINGRAZIA ANTICIPATAMENTE PER LA COLLABORAZIONE

 

 

 

 

      (attività istituzionale)

 

       (attività sportiva)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

Il Tiro a Segno Nazionale, Sezione di Loiano, posto in località Valle Sicura, nel cuore dell'Appennino Emiliano, può essere considerato a buon diritto una delle più antiche istituzioni del Comune di Loiano.

Fondato nel 1889 ha funzionato ininterrottamente fino ai nostri giorni, se si escludono le forzate pause imposte dagli eventi bellici della Prima e, soprattutto, della Seconda Guerra Mondiale.

Attualmente alla Sezione, che come tutte le Sezioni di Tiro a Segno Nazionale ha il duplice ruolo di Associazione Sportiva e di Ente Pubblico, sono iscritti circa 450 Soci praticanti.

Il Tiro a Segno è aperto nei giorni di sabato e domenica e nei giorni festivi dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. E' aperto inoltre il giovedì dalle ore 14.30 alle 17.30. Con l'ora legale l'orario pomeridiano è dalle ore 15.00 alle ore 18.30.

E' possibile esercitarsi con tutti i tipi di armi, dalle armi ad aria compressa alle armi per le gare di tiro olimpico, dalle armi per difesa personale, alle armi per uso venatorio. Per le armi corte sono disponibili 8 linee di tiro a 25 m, mentre per le armi lunghe sono disponibili 6 linee alle distanze di 50, 100, 200 e 300 m.

Alla Sezione possono iscriversi liberamente tutti i cittadini Italiani maggiorenni. Per i giovani di età compresa tra i 10 e i 18 anni è richiesto l'assenso dei genitori. Inoltre, nel quadro delle iniziative intraprese per divulgare e promuovere lo sport del Tiro a Segno, è prevista la possibilità di iscriversi provvisoriamente, a titolo gratuito, per effettuare un massimo di tre sessioni di prova con armi ad aria compressa (viene addebitato unicamente il materiale di consumo quale bersagli e pallini).

Presso la Sezione di Tiro a Segno è ovviamente possibile noleggiare armi ed acquistare munizioni

La Sezione di Tiro a Segno è abilitata al rilascio dei Certificati di Uso e Maneggio delle Armi, al rilascio della Attestazione di Idoneità Venatoria per la caccia di selezione, alla effettuazione dei corsi obbligatori di addestramento per le Guardie Particolari Giurate e per la Polizia Municipale.

Presso la Sezione prestano servizio qualificati Istruttori di Tiro, in possesso della licenza di Istruttore di Tiro di cui all'art.31 della Legge 110/75 e dei vari gradi di abilitazione rilasciati dalla U.I.T.S.. Tali Istruttori sono adibiti ad insegnare ai frequentatori le tecniche di tiro amatoriale, agonistico, istituzionale (tiro da difesa). Si spazia dal consiglio estemporaneo, sempre disponibile, a "sessioni di istruzione informale e personalizzata" fino a veri e propri corsi. Si può contattare la Segreteria della Sezione per ulteriori dettagli e/o informazioni.

Per quanto riguarda l’attività sportiva praticata presso la Sezione non possiamo non ricordare i moltissimi tiratori che si sono distinti nelle gare a vario livello e tra essi:

 

Specialità Olimpiche

 

   -   Milena Bellini – Pistola Aria Compressa - più volte Campionessa Italiana e Medaglia d’Argento ai Campionati Europei del 1977

   -   Angela Rossi – Carabina Standard a Terra – Campionessa Italiana 1992

 

Bench Rest

 

   -   Andrea Barbanti, Fontanella Maurizio Medaglia di Bronzo a Squadre Campionati del Mondo 2009 in Sud Africa

   -   Andrea Barbanti, Fontanella Maurizio Medaglia d’Oro a Squadre Campionati Europei 2010 in Austria

   -   Andrea Barbanti Medaglia di Bronzo a Squadre Campionati del Mondo 2011 in Francia

 

Ex Ordinanza

 

   -   Sandro Verardi Campione Italiano 2006

   -   Ciocca Riccardo Campione Italiano 2007

   -   Sandro Verardi terzo ai Campionati Italiani 2008

   -   Ciocca R., Fontanelli G., Querzè G., Verardi S. terzi ai Campionati Italiani a squadre 2008

   -   Ciocca Riccardo secondo ai Campionati Italiani 2009

   -   Ciocca Riccardo secondo ai Campionati Italiani 2011

   -   Sandro Verardi detentore del Primato Italiano dal 2008 fino al 2012 (con punti 150/150 con 10 mouche)

 

Ogni anno vengono organizzate numerose gare di tiro per Specialità Olimpiche, per Cacciatori, per armi Ex Ordinanza, per Tiro Rapido Sportivo.